Home > Il poker giocato a carte scoperte

Il poker giocato a carte scoperte

Il poker giocato a carte scoperte

La dimensione del piatto è la somma della quantità totale di tutte le puntate e i rilanci dei precedenti giri di scommesse più tutte le scommesse sul tavolo per il giro di puntate in corso compresa la chiamata, la quantità necessaria prima del rilancio. La puntata minima in ogni giro nel Pot Limit Hold'em dipende dal big blind. Esempio di puntate nel Pot Limit: Segue un ulteriore chiarimento per il Pot Limit.

Giocatore 2 decide di puntare il piatto. La puntata minima equivale al big blind ed i giocatori possono puntare quanto vogliono, fino alla somma di tutte le loro chips. Fasi di gioco. Il piatto iniziale contiene solo i blinds ed eventuali Ante. Il dealer è segnato dall'apposito bottone un disco circolare contrassegnato con la 'D'. Il pulsante del mazziere viene assegnato ad una posizione casuale quando ha inizio la prima mano.

Il bottone del dealer si sposta in senso orario da giocatore a giocatore dopo aver completato ogni mano. Prima che il gioco inizi, i due giocatori alla sinistra del dealer puntano obbligatoriamente i bui, prima che di tutti i giocatori vedano le carte. Questa fase è nota come 'postare i bui'. I bui assicurano che ci siano soldi nel piatto per cominciare a giocare. Il giocatore alla sinistra del dealer piazza il piccolo buio.

Il secondo giocatore alla sinistra del dealer posta il grande buio, cioè un importo pari al doppio dell'importo del piccolo buio. Nel cash game, se un giocatore non ha abbastanza soldi per postare il grande buio, sarà automaticamente in OUT. Se ci sono solo due giocatori in gioco e i bui devono ancora essere postati, il dealer posterà il piccolo buio. L'ante è una puntata forzata che tutti i giocatori posteranno nel piatto in quantità uguale prima che la mano cominci.

Questo ante, differente dai bui, non conta nel primo giro di puntate, ma è considerata una parte del piatto. Ogni giocatore che partecipa ad una mano su un tavolo ante, dovrà pagarla all'inizio di quella mano. L'Ante aumenterà la quantità di denaro nel piatto all'inizio di una mano. L'Ante viene applicata solo dove prevista. Nella legenda del client i tavoli con Ante sono contraddistinti dalla lettera A. Il Poker Omaha è molto simile al gioco del Texas Holdem, anche se qui i player ricevono non 2 ma 4 carte coperte, quindi avete molte più combinazioni possibili.

Resta il fatto che per fare queste combinazioni potete usare solo 2 delle 4 carte coperte più tre tra quelle che si trovano sul tavolo. Rispetto al Texas Holdem è proprio questa la grande differenza, che sconvolge le strategie di gioco. Prima che il Texas Holdem gli rubasse la scena con la sua inarrestabile diffusione, il Seven Card Stud era tra i giochi di poker più diffusi ed ancora si possono trovare moltissime sale da poker online dedicate a questo gioco. Quella dell'Hi Lo è l'unica vera e propria variante del gioco perché l'altra esistente, il Razz, è fondamentalmente il Seven Card Stud giocato al contrario. Nel 7 Card Stud ogni player riceve 2 carte coperte, ma a differenza degli altri giochi che abbiamo visto fin ora, non ci sono delle carte in comune con cui fare delle combinazioni.

Ovviamente ad ogni carta scoperta ricevuta corrisponde una mano di gioco quindi è possibile abbandonare la partita anche prima. Il Razz è la variante più popolare del 7 card stud , ed è anche una delle più particolari specialità del poker. In questo gioco infatti lo scopo principale è formare una combinazione di 5 carte, tra 3 coperte e le 4 scoperte fornite, con il punteggio minore possibile. Dopo il giro di apertura, il mazziere scopre una carta alla volta, ma non quella dell'ascensore che deve essere lasciata per ultima. Ad ogni carta corrisponde una puntata, con possibilità di rilanci, ricordando che il primo a parlare è sempre il giocatore che ha aperto il gioco.

Vince chi ha il punteggio più alto o l'unico giocatore in caso di abbandono degli altri. Dopo che il mazziere ha distribuito regolarmente le carte, dispone sul tavolo, parallelamente, due file da 4 carte coperte, e sceglie la fila delle "brutte" e quella delle "belle". Dopo il giro di apertura, il mazziere scopre una carta su ogni fila, e i giocatori che possiedono carte "brutte" sono costretti a lasciarle sul tavolo. A ogni carta corrisponde una puntata, con possibilità di rilanci, ricordando che il primo a parlare è sempre il giocatore che ha aperto il gioco. Il punteggio viene calcolato a 4 carte combinando le carte del giocatore e le "belle".

Se i giocatori rimasti con le carte presentano lo stesso punto si divide il piatto. Questo e chiamato anche "buoni o cattivi". Molto simile alle versione Ascensore, si gioca prevalentemente in Brianza, dopo che il mazziere ha distribuito regolarmente le carte anziché disporre due file parallele ne dispone una sola con due "ascensori" posizionati ai lati della fila.

Vince il giocatore con il punteggio più alto formato se necessario con una terzina solo orizzontale della croce disposta sul tavolo. Dopo che il mazziera ha distribuito regolarmente le carte ad ogni giocatore vengono disposti due serie di "vele" a forma di albero: Un secondo "albero" è costituito da 3 vele,ossia una vela e 2 vele sottostanti. Si parte con un eventuale giro di puntate al che il mazziere scopre la punta del primo albero,cui segue un altro giro di puntate,poi le altre 2 vele sottostanti e le successive 3.

Si passa al secondo "albero" con lo stesso sistema di puntate. Dopo un'azione significativa ha avuto luogo, le carte non possono più essere ridistribuite. I giocatori devono controllare già alla partenza che abbiano il giusto numero di carte. I giocatori sono responsabili non solo riguardo al controllo del numero di carte ricevuto dal dealer, ma anche della custodia delle stesse. Le vostre carte dovranno sempre essere coperte dalla vista dei vostri avversari, anche quando starete scartandole o abbandonando il gioco. I giocatori non devono esporre deliberatamente le proprie carte. Ogni carta accidentalmente mostrata a qualsiasi giocatore o dal mazzo o dalla mano di un altro giocatore deve essere immediatamente mostrato a tutti i giocatori.

I giocatori devono stare attenti a non indicare la loro azione check, raise, fold, ecc prima del loro turno. Se un giocatore lo fa accidentalmente, allora questo si impegnano a intraprendere quell'azione quando vverrà il suo turno. I giocatori non devono consigliarsi l'un l'altro, e tantomeno non dovranno prodigarsi all'aiuto di nessun altro dei presenti al tavolo in alcun modo. Ogni giocatore deve giocare da solo, nel suo proprio interesse. Giocando in modo tale da aiutare un altro giocatore è noto come collusione ed è considerato una forma di inganno e sarebbe motivo per essere espulsi da un gioco formale.

Questa traduzione è curata da Oltreilpoker. Scegli la lingua deutsch english italiano svenska. Giocatori, Carte e Obiettivo Tradizionalmente, il poker è stato pensato come un gioco per un numero di giocatori che varia da 2 a 7, ma idealmente il numero perfetto sarebbe di almeno 6 0 7. A grandi linee, un giro di poker viene giocato come segue. I giocatori piazzano una puntata iniziale, se richiesto dal gioco in corso, ponendo alcuni dei loro chip in uno spazio centrale comune conosciuto come il piatto o pot. Il mazziere distribuisce le carte ai giocatori. I giocatori guardano le proprie carte, e hanno la possibilità di aumentare la loro puntata, incrementandola con nuovi chip da aggiungere al piatto.

I giocatori che non hanno foldato prendono il nome di giocatori attivi. Quando tutti i giocatori attivi avranno contribuito a pareggiare la puntata incrementata versando gli ulteriori chip sul piatto, sarete giunti alla fine del primo giro di puntate. Quando l'ultimo round di puntate sarà terminato ci sarà una resa dei conti che prenderà il nome di showdown: È divertente notare che se in qualsiasi momento un solo giocatore resta attivo, quel giocatore vincerà automaticamente il piatto senza dover necessariamente mostrare le proprie carte. L'obiettivo del poker è ovviamente quello di vincere soldi, e ci sono due modi per farlo. Avere la migliore mano di cinque carte allo showdown.

Convincere tutti gli altri giocatori a foldare. Valore delle Mani di Poker Naturalmente è necessario sapere quali mani battono le altre. Scala di Colore Straight Flush Cinque carte consecutive dello stesso seme. Poker Four of a Kind Quattro carte dello stesso valore e una carta altri, ad esempio Q. Full Full House Tre carte dello stesso valore più una coppia di carte di un altro rango, come il KK, che verrebbe descritto come "Five pieni di re". Colore Flush Una scala composta da cinque carte dello stesso seme non tutti consecutivi, altrimenti sarebbe una scala reale.

Scala Straight Cinque carte consecutive di fila, non tutti dello stesso seme. Tris Three of a Kind Tre carte dello stesso valore e due carte di varie classi: Doppia Coppia Two Pair Due carte dello stesso valore, due carte di un secondo rango e una carta di un terzo posto il kicker , ad esempio JJ Coppia Pair Due carte dello stesso valore e tre carte di varie classi: KKA batte Q, perché sono prese in considerazione le coppie di valore superiore ed il re batte il 7. AK batte AK, perché 8 è superiore a 7, e le due carte più alte sono uguali.

La pagina sul valore delle mani di poker fornisce ulteriori dettagli. Preparazione Prima di iniziare una partita di poker, è necessario essere chiari e decidere quale delle varianti del poker si vorrà giocare e quale posta è in gioco. Lo stesso discorso vale anche se si partecipa a un prestabilito gioco organizzato in forma privata: Tuttavia, se nuovi giocatori vorranno unirsi al vostro gruppo, è importante assicurarsi fin dall'inizio che ognuno capisca le regole della casa e la posta in gioco.

Che variante? Che limiti? Poker è in larga misura un gioco fatto di gestione del denaro, quindi la struttura delle puntate ha un effetto significativo sulle tattiche di gioco. La domanda "Che limiti? Quanto si deve pagare per il piatto per cominciare la mano? Qual è l'importo minimo e massimo di ogni puntata o rilancio? In base al termine ricercato questi esempi potrebbero contenere parole volgari. In base al termine ricercato questi esempi potrebbero contenere parole colloquiali.

Traduzione di "poker a carte scoperte" in inglese. Cercare poker a carte scoperte in: Stesso gioco, poker a carte scoperte. Same game, five card stud. D'accordo, ora giochiamo un poker a carte scoperte. All right, a little seven-card stud. Suggerisci un esempio. È come giocare a poker con le carte scoperte.

Gioco del Poker: impariamo le varianti della Telesina

La telesina (o teresina) è uno stud poker. Si può considerare una variante del 5 card stud, Dopo che ogni carta viene scoperta, parte il giro di puntate e di rilanci, fino alla fine. Variante del Batticuore, detta anche "Teresina 7 Carte" o " Senese", il siluro, è giocato prevalentemente nel Salento (Puglia), nel Monte Amiata e. Ovviamente ad ogni carta scoperta ricevuta corrisponde una mano di gioco di poker sarà giocato per sette mani prima di passare alla variante successiva. Tutte le specialità e le varianti del poker online ed offline. che ha regole proprie , può essere giocato con differenti varianti, per esempio l'Hi-Lo Il Seven Card Stud si gioca con sette carte, di cui 4 scoperte e 3 coperte, delle. Soluzioni per la definizione *Il poker a carte scoperte* per le parole crociate e altri giochi enigmistici. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere T, TE. Tutte le regole poker italiano le trovi qui su Pokerfan: come si gioca e come si vince al poker tradizionale Come si chiama il poker giocato a carte scoperte?. La miglior mano di cinque carte da poker può essere costituita da una delle Il Texas Hold'em può essere giocato con un minimo di due giocatori e fino a un aver scartato una carta dal mazzo, distribuisce tre carte comuni scoperte al centro. In Italia però questo tipo di Stud Poker è molto giocato e sono nate di (una coperta e una scoperta) e tre carte scoperte una dopo l'altra.

Toplists